Per chi investe in sistemi informatici, chi installa un nuovo sistema wifi o chi si avvale di un consulente per aggiornare il proprio sito internet in versione mobile e inoltre per chi investe in pubblicità per i servizi turistici è possibile usufruire di uno sconto fiscale sull’intero importo.

Si chiama Tax Credit ed è il debito d’imposta introdotto dal Ministero dei beni culturali e del turismo e dal Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Sono stati stanziati 15 milioni di euro per aiutare le imprese che investono nel digital marketing che usufruiranno di uno sconto fiscale del 30 % sulle spese effettuate.

Attenzione però perché questo beneficio durerà fino ad esaurimento dei fondi!

Le imprese turistiche che investiranno in siti web o in attività di digitalizzazione dei loro servizi potranno godere del credito d’imposta sull’investimento totale. La richiesta può essere fatta su un importo massimo di € 41.666 totali a cui verrà riconosciuto uno sconto del 30%, quindi pari a € 12.500.

I beneficiari:

  1. Strutture alberghiere (minimo 7 camere)
  2. Strutture extra-alberghiere (affittacamere, ostelli per la gioventù, case e appartamenti per le vacanze, residence, case per ferie, bed & breakfast, rifugi montani)
  3. Esercizi ricettivi aggregati con servizi extra-ricettivi o ancillari
  4. Agenzie di viaggio e tour operator

Quali servizi riguarda:

  1. Spese per installazione impianti wi-fi: acquisto e installazione/router; dotazione hardware per la ricezione del servizio mobile (antenne terresti, parabole, ripetitori di segnale). L’esercizio deve garantire una velocità di connessione pari ad almeno un 1 Megabits.
  2. Spese per siti web ottimizzati per il mondo mobile (compreso acquisto di software o applicazioni).
  3. Spese per programmi e sistemi informativi per la vendita diretta di servizi e pernottamenti (come Booking engine).
  4. Spese per spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici su siti e piattaforme informatiche specializzate.
  5. Spese per servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale.
  6. Spese per strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità.
  7. Spese per la formazione del personale.

 

CLICCA QUI per inoltrare la richiesta e chiedici come fare per migliorare la qualità dei tuoi servizi!

Commenti