Ricordate il proverbio “Aiutati che Dio t’aiuta“? Chi non lo conosce! Dopo tanti libri di tourism management, corsi di formazione e blog sul turismo ancora dobbiamo imparare qualcosa soprattutto a rinnovarsi, informarsi e innovarsi!

Da quando la scelta del viaggio e della struttura alberghiera avviene tramite il web sono gli utenti stessi (e anche un po’ i motori di ricerca come Google e Baidu) che suggeriscono le regole di mercato.

Il turismo cinese in Italia è in continua crescita. I turisti cinesi nella maggioranza dei casi amano ancora viaggiare in modo organizzato e in gruppo (anche familiare) MA i visitatori cinesi che ritornano più volte in Italia scelgono ad esempio località turistiche meno scontate (come Napoli, Lago di Como, le Cinque Terre e Capri) e preferiscono pianificare viaggi individuali piuttosto che affidarsi a tour organizzati! Se pensi che la tua destinazione turistica non interessi ai cinesi…potresti quindi sbagliarti!

C’è di più, anche in Cina la pianificazione di un viaggio online sta diventando la forma prevalente per preparare una vacanza all’estero: i dati della China Tourism Academy dicono che più del 52% dei viaggiatori cinesi cerca informazioni sul web (da mobile e desktop), se pensiamo che gli utenti cinesi sono al momento quasi 600 milioni è chiaro che la visibilità online su questo mercato è indispensabile.

Se pensi quindi di averle provate proprio tutte forse è il momento di fermarsi un attimo a pensare. E’ fondamentale infatti capire a CHI vogliamo comunicare (il TARGET) e di conseguenza QUALI sono le azioni mirate per intercettarlo.

Ma non di solo internet vive l’uomo!

Ok, lo ammetto…questo post sta assumendo un’atmosfera “biblica” ma quello che voglio trasmetterti è che gli strumenti che ci fornisce il web possono essere delle armi strepitose ma devono essere utilizzate nel modo corretto e a nulla servono se il turista che vorrebbe prenotare presso il vostro hotel non trova in esso un buon motivo per essere vostro ospite!

Intercettare culture differenti potrebbe mettere in difficoltà. Per questo motivo vi diamo 10 utilissimi consigli pratici rivolti alle strutture ricettive per intercettare – e trattenere o far ritornare – il turista cinese che in qualche modo “atterra” tramite il web su uno dei vostri canali online.

 

italy-china

 

1. COMUNICAZIONE EFFICACE

Concentrarsi sul target, se il vostro target sono i cinesi e puntate tutto il vostro budget per il marketing su Google, gli unici cinesi che vedrete saranno quelli della China Town della vostra città! In Cina infatti il motore di ricerca utilizzato è BAIDU e i social network utilizzati sono WeChat, Weibo, QQ, e molti altri. Come notate nessuno di quelli che utilizziamo in occidente!

Consiglio: Pensiamo a come navigano in Cina agli strumenti che gli utenti utilizzano, frequentiamo corsi di aggiornamento e formazione e affidiamoci a chi può consigliarci la giusta strategia di comunicazione per non spendere invano il nostro budget!

2. LINGUA

Per evitare che il turista cinese che siete riusciti a intercettare sul web non scappi via a gambe levate, è importante che approdi su un sito scritto (attenzione non solamente tradotto!) in cinese. Il turista cinese è alla ricerca di un luogo ideale in cui alloggiare o in cui trascorrere ore piacevoli divertendosi o facendo shopping durante la sua permanenza in Italia e come fa a capire cosa gli state proponendo se il vostro sito è solo in italiano e in inglese?

Consiglio: Esistono prodotti come WeChina in cui una struttura ricettiva può avvalersi di una sua pagina personalizzata in cinese e quindi risparmiare moltissimo rispetto alla promozione del sito. D’altro canto una volta che l’utente seleziona la struttura e la apprezza, il passaggio successivo sarà quello di accedere alla pagina della struttura per la prenotazione e/o l’informazione sui costi è importante che sia in cinese!

3. GERARCHIA, PRIVILEGI ED ETICHETTA

Un argomento molto importante per i cinesi è il rispetto della gerarchia in ogni occasione: nei meeting, nei banchetti, ma anche nell’accoglienza in reception. Trasmettere un senso di privilegio e prestigio e seguire piccoli accorgimenti legati all’etichetta possono farvi preferire e possono aumentare la vostra reputazione verso amici e conoscenti pronti a venire a trovarvi.

Consiglio: Trasmettere attenzione alla gerarchia tramite la distribuzione dei posti a sedere durante i meeting ( in cui i due interlocutori principali devono sedere di fronte in posizione centrale sul lato lungo del tavolo rettangolare) e i banchetti (per i quali è preferibile un tavolo circolare). Un accorgimento potrebbe essere far accogliere i turisti cinesi dal Direttore in persona che si rivolge al più anziano e al più giovane del gruppo e omaggiare i visitatori prima della loro partenza con un piccolo e simbolico presente.

4. SCARAMANZIA

Non a caso questo argomento è il numero 4! Questo numero è percepito negativamente in quanto la parola cinese che indica il numero 4 suona allo stesso modo della parola morte! Capite bene quanta scaramanzia ci possa essere dietro a questa faccenda!

Consiglio: Evitate di scegliere per i vostri ospiti cinesi soluzioni che contengano il numero 4 come ad esempio: il piano, il numero della stanza, il numero di rose nel vaso, ecc. Sono da preferire invece i numeri 6, 8 e 9 rispettivamente con i significati di prosperità, ricchezza e “per sempre”.

5. FUMO E TONO DELLA VOCE

Non meravigliatevi se i turisti cinesi fanno baccano nella vostra struttura! Questo è sinonimo di benessere degli ospiti. Fumano come dei turchi…ma sono cinesi!

Consiglio: Sono preferibili strutture che abbiano stanze insonorizzate oppure riservare loro delle stanze fumatori. Anche durante la permanenza nella struttura è bene mettere in evidenza la possibilità di riservare loro aree private ed esclusive, potrebbe essere graditissimo!

6. SENTIRSI A CASA

Vedere una faccia della propria etnia e sentire parlare la propria lingua fa sicuramente sentire a casa chiunque specie chi viene da lontano. Accade anche agli italiani quando sono all’estero perché dovrebbe essere diverso per i cinesi?

Consiglio: personale cinese che conosce il cinese, possibilità di avere una guida cinese in lingua o un personal shopper cinese li farà sentire accolti con onore e avranno la sensazione di essere quasi come a casa.

7. AMBIENTE ACCOGLIENTE

Creare un ambiente accogliente dalla reception alla camera dove alloggeranno i nostri ospiti è un biglietto da visita da mostrare anche in foto nel sito web e sui social network.

Consiglio: Esporre una bandierina cinese ed eventuali targhette di benvenuto scritte in cinese. Procurare materiale scritto in cinese come una lettera di benvenuto. Usare la simbologia cinese e proporre un guestbook Italia-Cina. Offrire il bollitore in camera e bottiglie d’acqua gratis, una selezione di tè e frutta a disposizione in camera. Offrire acqua calda o una bibita nella hall. Cartelli segnaletici in lingua cinese. Canali satellitari, riviste, ecc.  in lingua cinese.

8. FOTOGRAFIE

Amano portare con sé quanti più ricordi possibili e quindi fotografano qualsiasi cosa per mostrarlo a parenti e amici al loro ritorno.

Consiglio: Dare loro la possibilità di fare fotografie magari anche in modo originale e con il personale della struttura!

9. ORGANIZZAZIONE

Il turista cinese ha sicuramente un ritmo serrato nella propria visita, viene da lontano e spesso il suo viaggio non si limita all’Italia bensì all’Europa! Cercare di organizzare al meglio la propria permanenza è fondamentale.

Consiglio: proporre dei tour organizzati che prevedano anche lo shopping (magari con un personal shopper di lingua cinese), non dimenticare una mappa in lingua cinese in camera e offrire kit di cortesia gratuiti per fargli risparmiare tempo. I turisti cinesi amano vivere un’esperienza più di una visita frontale, permettergli di apprezzare al meglio la storia e la cultura dell’Italia, proporgli tour o una serata imparando a fare la pizza potrebbe essere la migliore pubblicità che possiate fare dal vivo!

10. METODO DI PAGAMENTO

Offrire un metodo di pagamento a loro congeniale uno fra tutti la carta di credito e in particolare la carta di credito cinese.

Consiglio: Abilitare i circuiti UNION PAY e pubblicizzarlo nella vostra comunicazione online.

cina-italia

 

Ci vorrebbe un vero e proprio corso di cultura cinese per far diventare una struttura perfettamente “chinese oriented” e questo è anche possibile. Ma prima di tutto occorre far percepire tutto questo già dal primo approccio con il turista che sarà il vostro più grande sponsor!

Possiamo riassumere quanto detto in 3 punti fondamentali:

  • raccontare la struttura in modo esperienziale facendone trasparire la storia, il team, le emozioni
  • attenzione al target, alla sua cultura e alle sue abitudini
  • lasciare il segno: un regalo e un tour organizzato con la possibilità di shopping sono due esempi di fiore all’occhiello per la vostra struttura

 

Vi possiamo assicurare che questi accorgimenti saranno ben apprezzati anche da tutti gli altri turisti!

Se vuoi conoscere di più su come raggiungere il mercato asiatico scopri il progetto WeChina cliccando qui.

 

“IL MAESTRO APRE LA PORTA MA TU DEVI ENTRARE DA SOLO”

Proverbio cinese

 

 

ImgBlog

Commenti